ESTRO ITALIANO – Premio Bancarella 2020

Buon pomeriggio Viaggiatori!

Oggi per la prima volta dopo tanto tempo, il mercoledì cambia veste!
L’articolo di oggi infatti non riguarderà la segnalazione di un libro in uscita ma la scelta dei 6 libri vincitori della prima selezione al Premio Bancarella 2020.

Ma facciamo un passo indietro.
Che cos’è il Premio Bancarella? Il Premio Bancarella è un premio letterario istituito nel 1953 a Mulazzo (provincia di Massa Carrara). Successivamente, ci si è spostati nella vicina città Potremoli. Generalmente si tiene nel penultimo fine settimana di luglio, sabato e domenica.
Il concorso parte da una prima selezione che sancisce i 6 finalisti tra i quali verrà eletto il vincitore.
Il Premio viene conferito a chi, nel corso dell’anno, ha ricevuto maggiore consenso, successo di merito e di vendita.
La proclamazione avviene in piazza, ai piedi della torre medievale di Cacciaguerra, che è simbolo di pace.

Questo Premio però non è come tutti gli altri, ha una particolarità che lo caratterizza, collegata ad una grande tradizione del territorio toscano, nella fattispecie della lunigiana.
Il concorso infatti è gestito interamente dai librai. Non ci sono giurie a decidere; è il cuore a fare da padrone: il legame libraio – lettore, qualcosa di estremamente prezioso che niente e nessuno potrà mai rovinare.
La storia della nascita del premio è davvero straordinaria.
Tutto inizia dalla tradizione dei Librai di Pontremoli, terra di grande emigrazione in cui sono nate generazioni intere di librai ambulanti.
Sulle colline dell’Appennino toscano, i “bancarellai”, come erano chiamati, si davano appuntamento a primavera per l’assegnazione dei territori in cui andare a vedere. Questo, ovviamente, per limitare la concorrenza tra loro e dare vita ad un confronto tra professionisti del settore.
La vita dell’ambulante, possiamo immaginare, è una vita dura. Tanti sacrifici, rinunce e magari, all’inizio, pochi guadagni.
Nel tempo però, qualcosa è cambiato e i venditori ambulanti hanno ricevuto sempre più consenso dal panorama letterario italiano.
Fino ad arrivare al 1953 quando agli stessi librai, un tempo poveri, fu permesso di istituire il Premio Bancarella.

La prima edizione è stata vinta da Ernest Hemingway con Il vecchio e il mare (vincitore poi del Nobel l’anno successivo).
L’edizione 2019 invece è stata vinta da Alessia Gazzola con il romanzo Il ladro gentiluomo.


Quest’anno il Premio giunge alla sua 68esima edizione e ieri sono stati annunciati i 6 vincitori della selezione.

📚 L’estate dell’incanto – Francesco Carofiglio (Piemme)

📚 Gli Illegali – Piernicola Silvis (Sem libri)

📚 Le verità sepolte – Angela Marsons (Netwon Compton)

📚 Il guardiano della collina dei ciliegi – Franco Faggiani (Fazi Editore)

📚 Una storia che parla di te – Desirée Cognetti (DeA Planeta)

📚 Alpini. Una grande storia di guerra e pace – Stefano Ardito (Corbaccio)

Il vincitore assoluto verrà eletto il 19 luglio a Pontremoli.

Elaysa

ATTENZIONE!
Per chi non lo sapesse ancora, sono affiliata ad Amazon. Cliccando sui miei link e acquistando dagli stessi, percepirò una piccola percentuale sul vostro acquisto.
I guadagni verranno utilizzati per acquistare libri.

2 Comments

    1. Anche a me incuriosisce molto! Così come quello di Angela Marsons. Lo avevo visto tempo fa in libreria ma poi ho scoperto che non era il primo libro dell’autrice e, non avendo mai letto niente, ho deciso di acquistare solo l’altro libro. Magari lo prenderò in digitale 😌

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...