SEGNALAZIONE DEL MESE – Novità editoriali 13-19 novembre

Buongiorno Viaggiatori!

Anche in questo mercoledì di novembre sono qui per illustrarvi tutte le novità editoriali di questa settimana.

Come vedrete, si concentrano tutte in due giorni che si prospettano davvero molto interessanti.
Tra le “novità” c’è anche un grande ritorno che aspettavo letteralmente da 10 anni.
Un libro, anzi due.
Una trilogia e tanto mistero….
di chi sto parlando? Ovviamente di Glenn Cooper! TEA ha finalmente ristampato i due volumi (secondo e terzo) che fanno parte della trilogia La biblioteca dei morti 😍😍😍😍😍😍.

Sono davvero tanto tanto felice per questo. Io possiedo soltanto il primo volume, La biblioteca dei morti appunto, che mi era piaciuto da morire. Purtroppo però non sono più state fatte ristampe (se non in tascabile) e quindi aspettavo con ansia questo giorno.
Quindi si, per una volta farò seriamente un conto alla rovescia!
-8!

17 novembre 📚

Il gatto che viaggiava in vaporetto – Stefano Medas (Sperling & Kupfer)
L’amicizia con i gatti è un segno di confidenza, di familiarità con Venezia. A casa, Stefano ha sempre avuto ben più di un gatto: dai trovatelli che cercavano rifugio, a quelli che sua madre dipingeva sui sassi e sulle tele. Quando era bambino, lei gli raccontò che Venezia, quella città che conosceva solo dalle fotografie, dove al posto delle strade c’erano i canali e al posto delle automobili le barche, era un luogo magico per i gatti, perché lì potevano trovare tutto il pesce che volevano e vivere tranquilli, lontani dai pericoli di ogni altra città, accuditi con amore dagli abitanti. A quell’epoca ce n’erano ancora a migliaia, che giravano liberi per le calli e nei campi. Quando la vita lo ha portato a lavorare proprio lì, Venezia è diventata per Stefano una dimensione quotidiana, insieme ai gatti che la popolano. C’è quello che ogni giorno prende il vaporetto numero 1 per andare dall’Arsenale alla Salute; ci sono quelli accuditi dalle ultime mame dei gati, le gattare; quelli come Cuba e il Rosso, che si sentono i «dogi» del campo; oppure quelli come Damasco, che diventano amici di chi offre loro una fetta di prosciutto. Nonostante l’acqua alta e le orde di turisti, Venezia è rimasta per loro la casa più accogliente, il posto perfetto in cui vivere, la città ideale dei gatti.

Abbandonare un gatto – Haruki Murakami (Einaudi)
Nei suoi romanzi e racconti Murakami ha creato un’infinità di mondi, e ne ha svelato ogni segreto ai lettori. Ma c’è una dimensione in cui la sua penna non si è quasi mai avventurata: la sua vita. Con Abbandonare un gatto, Murakami scrive per la prima volta della sua famiglia, e in particolare di suo padre. Ne nasce un ritratto toccante, il racconto sincero del «figlio qualunque di un uomo qualunque». E forse proprio per questo speciale. A tradurre in immagini questo delicato racconto autobiografico, le invenzioni di uno dei più importanti illustratori contemporanei, Emiliano Ponzi, che con i suoi colori aggiunge poesia alla poesia in un’edizione unica al mondo.

Agenzia A – Seicho Matsumoto (Mondadori)
Teiko e Kenichi Uhara, manager in un’agenzia pubblicitaria, si sono appena sposati. Subito dopo la luna di miele Kenichi deve trasferirsi temporaneamente nella città di Kanazawa per formare lì un nuovo collega, Honda. Dovrebbe essere un viaggio di breve durata, ma Kenichi non fa ritorno a Tokyo. La giovane moglie decide allora di ripercorrerne le tracce e si reca a Kanazawa. Insieme a Honda, inizia a indagare sulla sorte del marito.

Alice, Dorothy & Wendy – Lewis Carroll, L. Frank Baum, James Matthew Barrie (Mondadori)
Alice e le sue avventure nel favoloso Paese delle Meraviglie, di là e di qua dallo specchio. Wendy, l’amica di Peter Pan che per molti lettori è la vera eroina dei romanzi con il bambino che non vuole crescere. Infine Dorothy, la piccola protagonista portata da un tornado nel fantastico mondo di Oz. Tre ragazzine curiose e audaci, al centro di tre grandi classici che, ciascuno a suo modo, hanno saputo celare sotto le spoglie del racconto di fantasia messaggi e metafore della vita. Questo libro è l’occasione per rileggere i tre romanzi – Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, Peter Pan e Il Mago di Oz -cogliendone la grande modernità.

Gideon. La nona – Tamsyn Muir (Mondadori)
L’imperatore ha bisogno di negromanti. Il nono negromante ha bisogno di una spadaccina. Gideon ha una spada, non ne può più di tutta quella robaccia da non morti in mezzo a cui è cresciuta e vorrebbe sfuggire al destino che la attende: una vita come servitrice e un post-vita come corpo rianimato. E così si prepara a fuggire. Ma la sua nemesi non la lascerà libera senza chiedere qualcosa in cambio.

Il peggiore dei mondi possibili – George Orwell (Mondadori)
“Fiorirà l’aspidistra”, “Omaggio alla Catalogna”, “Una boccata d’aria”, “La fattoria degli animali”, “1984”: con queste cinque opere, tra il 1936 e il 1948, George Orwell è andato delineando un panorama sociale, politico e narrativo che si è nutrito insieme di suggestioni biografiche, grandi eventi storici, immaginazione letteraria, diventando uno dei grandissimi autori del Novecento. Questo volume li raccoglie, fornendo inoltre un agile profilo dell’autore e una curiosa sezione di giudizi critici dei contemporanei, a volte sorprendenti.

Nel cuore dell’inverno – Agatha Christie (Mondadori)
Le giornate sono sempre più corte, l’aria frizzante: il clima ideale per mettersi comodi in poltrona davanti al camino con un buon libro in mano. E cosa c’è di meglio di una raccolta di racconti natalizi della regina del crimine? Da L’avventura di Natale a È arrivato il signor Quin , da La Casa Rossa a Una tragedia natalizia, fino a L’ardimento di Edward Robinson e Il caso della baia di Pollensa, le dodici storie qui riunite mettono in luce le doti investigative dei personaggi creati da Agatha Christie: Parker Pyne, Harley Quin, Tommy & Tuppence, oltre ovviamente agli immancabili e indimenticabili Poirot e Miss Marple. Ma soprattutto svelano il volto più inquietante della stagione delle Feste, tra doni pericolosi, pranzi avvelenati e ospiti misteriosi.

19 novembre 📚

Il popolo degli alberi – Hanya Yanagihara (Feltrinelli)
Il giovane medico Norton Perina ritorna da una spedizione nella remota isola micronesiana di Ivu’ivu con una scoperta sconcertante: ha davvero trovato una cura per la senescenza? Sembra che la carne di un’antica specie di tartaruga contenga la formula per la vita eterna. Perina prova scientificamente la sua tesi e guadagna fama e onori mondiali, ma ben presto scopre che quelle proprietà miracolose hanno un prezzo terribile. E mentre le cose sfuggono rapidamente al suo controllo, i suoi stessi demoni prendono piede, con conseguenze personali devastanti. Cosa pensare quando il genio si rivela un mostro?

I custodi della biblioteca – Glenn Cooper (ristampa, TEA)
L’ultimo libro è stato scritto… è il momento di conoscere la verità e di scoprire il nostro destino. Dopo aver compilato la Biblioteca che riporta il giorno di nascita e di morte di ogni uomo, gli scrivani di Vectis si sono suicidati, lasciando un’ultima data: il 9 febbraio 2027. Mentre il mondo si chiede cosa accadrà quel fatidico giorno, alcuni ricevono una cartolina con la data della loro morte. Tutti sono di origine cinese. È un avvertimento? Will Piper ha deciso di lasciarsi alle spalle Vectis. Almeno finché suo figlio non parte per l’Inghilterra e sparisce nel nulla. D’un tratto, per Will ogni cosa torna a ruotare intorno alla Biblioteca dei Morti, dove tutto è cominciato. E dove tutto finirà.

Il libro delle anime – Glenn Cooper (ristampa, TEA)
È un libro, un semplice libro antico, ma custodisce un segreto, è il Libro delle Anime. E il suo segreto è il nostro destino. È un semplice libro antico, ma custodisce un segreto. Un segreto scritto col sangue nel 1927 da innumerevoli scrivani coi capelli rossi e con gli occhi verdi, forse toccati dalla grazia divina, forse messaggeri del diavolo. È un semplice libro antico, ma sta per scatenare l’inferno. Perché quel libro dovrebbe trovarsi nella Biblioteca dei Morti, la sconfinata raccolta di volumi in cui è riportata la data di nascita e di morte di tutti gli uomini vissuti dall’VIII secolo in poi. Ma, dopo essere rimasto sepolto sotto la polvere della Storia, è riemerso ed è diventato un’ossessione… un’ossessione che porta dolore, enigmi, sangue.

Il richiamo del corvo – Wilbur Smith, Corban Addison (HarperCollins Italia)
Figlio di un influente proprietario terriero della Virginia, Augustus Mungo St. John ha sempre dato per scontati la ricchezza e il lusso in cui è vissuto grazie ai privilegi di cui godeva la sua famiglia. Finché non riceve la notizia che il padre è morto e, una volta tornato a casa dall’università, scopre che il subdolo Chester Marion, l’amministratore della piantagione, li ha mandati in rovina e si è appropriato con l’inganno della sua eredità e di tutto ciò che gli spetta di diritto. E come se non bastasse ha costretto Camilla, la giovane schiava di cui lui è innamorato da sempre, a diventare sua amante. Spinto dalla rabbia e dall’amore, Mungo giura di vendicarsi e da quel momento in poi dedica la propria esistenza a salvare Camilla… e a distruggere Chester. Mentre Camilla, che in quanto schiava non ha modo di sottrarsi alle angherie del suo brutale padrone, deve piegarsi al proprio destino e imparare a sopravvivere come può, Mungo lotta contro ogni sorta di avversità, spinto dalla sete di vendetta e dalla volontà di riconquistare il proprio status. Ma fino a che punto sarà disposto a spingersi per ottenere ciò che desidera?

L’ uomo della dinamite – Henning Mankell (Marsilio)
Alle tre del pomeriggio di un sabato del 1911, Oskar Johansson – brillatore alle prese con la costruzione di una ferrovia – rimane coinvolto in una devastante esplosione. Il giornale locale lo dà per morto, ma si sbaglia. Perché Oskar Johansson è un sopravvissuto dalla nascita. Nonostante le gravi ferite riportate, il giovane operaio torna al lavoro, e torna a vivere. E la sua sarà una vita di forti passioni: un grandissimo amore, tre figli, e un travolgente ardore civile e politico, che lo animerà fino ai suoi ultimi giorni. Morirà nel 1969, dopo aver visto l’inizio di qualcosa che assomiglia vagamente alla rivoluzione che aveva sempre aspettato, e che continua a immaginare dall’isolotto nell’arcipelago dove, ormai in pensione, trascorre l’estate in una vecchia sauna da lui risistemata.

Happydemia – Giacomo Papi (Feltrinelli)
In un presente (non troppo) lontano in cui i baci sono stati vietati per contenere il contagio, il ventenne Michele trova lavoro come rider, anzi come consegnator di Happydemia – la più importante multinazionale al mondo per la distribuzione di psicofarmaci. Antidepressivi, ansiolitici, stabilizzatori, stimolanti e specialmente sonniferi sono diventati fondamentali per tenere tranquillo il Paese in clausura, tanto che il Previdente del Consiglio stabilisce che vengano rimborsati dal Servizio sanitario nazionale. Ma per calmare gli animi non basta: il popolo è diviso tra chi può permettersi di non lavorare, chi può farlo da casa e chi per sopravvivere deve muovere il corpo. Con il borsone di Happydemia sulle spalle Michele attraversa in bici la città semivuota, nell’ostilità crescente di quanti gli invidiano il lavoro, o anche solo la libertà di movimento, e di quelli che invece lo considerano un untore che propaga il virus di porta in porta. Grazie all’incontro con Miriam, una misteriosa ragazza che non si toglie mai la mascherina e che consegna psicofarmaci ai vip, Michele scopre l’amore in un mondo in cui toccarsi è diventato sovversivo. Intorno a loro, intanto, tutto cambia vorticosamente per l’accelerazione imposta dall’epidemia, tra impoverimento crescente, nuove riforme monetarie, complotti di complottisti, negazionisti che negano di esserlo e un ex Primo ministro dell’Interno disperatamente a caccia di selfie.

Al centro del mirino – Michael Ledwidge, James Patterson (Longanesi)
La neve avvolge i viali dell’esclusivo Upper West Side di Manhattan. La tempesta è la copertura perfetta per una squadra di assassini altamente addestrata che si aggira per le eleganti strade del quartiere a caccia della sua preda, un professore che nasconde un segreto scandaloso. Poco distanti, in un clima di grande tensione, gli uomini più potenti della Terra si riuniscono per un vertice delle Nazioni Unite, convocato nel tentativo di appianare alcune pericolose divergenze. Anche il presidente degli Stati Uniti è presente: deve incontrare la sua controparte russa perché tra i due Paesi i rapporti non erano così compromessi dai tempi della Guerra fredda. La situazione però peggiora ulteriormente quando al dipartimento di polizia della città arriva un dispaccio dai servizi segreti: qualcuno attenterà alla vita del presidente. E quel qualcuno sembrerebbe essere un russo. A far fronte a questa minaccia c’è il miglior detective del NYPD: Michael Bennett. Bennett deve agire e neutralizzare le macchinazioni internazionali che potrebbero lacerare il Paese e innescare una guerra capace di sconvolgere il mondo intero. Tra alleanze costantemente in dubbio, false piste e nessuno al di sopra dei sospetti, solo Bennett può intervenire prima che il micidiale colpo degli assassini vada a segno.

Dico solo che non vedo l’ora!

A presto,

Elaysa

ATTENZIONE!
Per chi non lo sapesse ancora, sono affiliata ad Amazon. Cliccando sui miei link e acquistando dagli stessi, percepirò una piccola percentuale sul vostro acquisto.
I guadagni verranno utilizzati per acquistare libri.
Link generico di affiliazione: https://amzn.to/2GvYZP9.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...